Concorso per 1148 Allievi Agenti della Polizia di Stato: c’è la data

È prevista una prova scritta d’esame basata su un questionario, articolato in domande a risposta a scelta multipla prelevate da una banca dati che dovrebbe essere pubblicata in Gazzetta Ufficiale insieme al bando di concorso: dopo le prove di efficienza fisica e gli accertamenti psico-fisici ed attitudinali e dopo l’eventuale valutazione dei titoli di servizio verrà stilata la graduatoria di merito a seguito della quale ci sarà l’avvio al corso di formazione iniziale per allievo agente.

Come sempre i partecipanti non devono essere stati espulsi dalle Forze Armate o da Corpi militarmente organizzati o destituiti da pubblici uffici, né dispensati dall’impiego per persistente insufficiente rendimento ai sensi dell’art. 127, primo comma, lettera d), del D.P.R. 10 gennaio 1957, n. 3 e non avere riportato condanne per delitti non colposi e non essere stati sottoposti a misure di prevenzione o di sicurezza, oltre che essere in possesso delle qualità morali e di condotta previste dall’art. 35, comma 6, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165

FONTE: NSP POLIZIA