Scala il condominio per rubare e precipita: morto ladro acrobata

Il 35enne era noto alle forze dell’ordine per precedenti sospetti di furti e reati contro il patrimonio. Avrebbe tentato di arrampicarsi sulla palazzina per un tentativo di furto e sarebbe poi precipitato nel vuoto per diversi metri

Il cadavere di un uomo di 35 anni è stato ritrovato giovedì mattina sul tetto del garage di un condominio di Lipomo, alle porte di Como. Secondo le prime ricostruzioni, si tratterebbe di un ladro acrobata che, nella notte, avrebbe tentato di arrampicarsi sulla palazzina per un tentativo di furto e sarebbe poi precipitato nel vuoto per diversi metri. Il ladro voleva probabilmente raggiungere un appartamento ai piani alti del condominio, ma durante la scalata qualcosa è andato storto ed è caduto.

Quando il corpo è stato scoperto, per il 35enne non c’era ormai più nulla da fare. Solo l’autopsia potrà accertare se, come sembra, l’uomo sia morto sul colpo, per le conseguenze della caduta. A Lipomo sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Como, che hanno effettuato i rilievi per ricostruire nei dettagli l’accaduto. Il presunto ladro sarebbe un 35enne originario del Napoletano e già noto alle forze dell’ordine proprio per precedenti sospetti di furti e reati contro il patrimonio. Non è chiaro se fosse solo quando è precipitato nel vuoto o se ci fossero eventuali complici che sono scappati.

corriere.it

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche