Conor McGregor ha donato 1,3 milioni alla sanità irlandese

Il fighter irlandese rivolge un pensiero al nostro paese in difficoltà: “Prego ogni giorno per questa grande nazione”.

Così qualche settimana fa Conor McGregor, campione dell’UFC, parlava ai microfoni. Il fighter irlandese lanciò un messaggio dal suo profilo Instagram e con il suo post rivolse un pensiero al nostro paese, l’Italia, nella speranza che questo periodo tragico passi il più presto possibile.

Personaggio controverso e discusso, nelle difficoltà mostra il lato umano.

E allora, non poteva mancare il suo aiuto alla sua patria di nascita, l’Irlanda.

Si è reso responsabile di un appello importante al governo irlandese delle misure di sicurezza adeguate per contenere la pandemia, offrendosi di contribuire economicamente per aiutare la sua gente.

 

Il fighter ha così donato – secondo quanto riporta il sito specializzato tuttomma.it – 1,3 milioni di euro per l’acquisto di dispositivi di protezione individuale riservati agli operatori sanitari irlandesi che sono impegnati in questi giorni in prima linea.

Un gesto che ha generato una pioggia di consensi da parte degli stessi lavoratori che lo hanno elogiato pubblicamente.