Contraffazione, sequestrate 2.900 bici cinesi

SOS1308265Reggio Calabria, 17 ottobre 2013 – I finanzieri del Gruppo di Gioia Tauro, insieme ai funzionari dell’Agenzia delle dogane-Svad, hanno sequestrato nel porto di Gioia Tauro 2.900 biciclette per bambini con marchio contraffatto, contenute in due container provenienti dal porto cinese di Tianjin Xingang e diretti in Egitto.

L’operazione, coordinata dalla Procura di Palmi, è stata condotta con incroci documentali e controlli su numerosi container. La merce ha un valore di circa 80 mila euro.