Coronavirus, assalto ai supermercati subito dopo l’annuncio. Momenti di caos e panico a Roma e Napoli

Coronavirus a Roma, assalto ai supemercati. Scaffali vuoti, ressa alle casse, per assicurarsi scorte di viveri e altri generi di prima necessità. Dopo l’annuncio del decreto che da questa mattina trasforma l’Italia intera in “zona protetta” i supermercati della capitale sono stati presi d’assalto.

In serata, una volta terminata la conferenza del premier Giuseppe Conte che ufficializzava le nuove misure stringenti per contrastare il dilagare del coronavirus – vietati tutti gli spostamenti se non per comprovate necessità in tutto il Paese – i romani hanno iniziato a riversarsi in strada alla ricerca del supermarket più vicino o più fornito.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, zona rossa estesa a tutta l’Italia

E così scene di panico collettivo si sono registrate fuori dalle catene di grande distribuzione in tutta la città dove, in alcuni casi, si è arrivati quasi alle mani. Davanti al Carrefour h24 del centro commerciale Le Terrazze a Casal Palocco, dove decine di persone si sono accalcate all’ingresso in attesa del proprio turno, in barba alle raccomandazioni sulle distanze da sicurezza da tenere per arginare i contagi, si è sfiorata addirittura la rissa.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche