Coronavirus: come riconoscerlo?

L’allarme per la diffusione del coronavirus 2019-nCoV – dopo la notizia di un italiano ricoverato in gravi condizioni – impone di fare chiarezza e di rispondere alle domande più frequenti delle persone. Il Ministero della Salute ha preparato sul sito una pagina con una serie di quesiti e tutte le risposte. C’è anche un numero che si può chiamare per chiedere informazioni: 1500. Gli scienziati e le case farmaceutiche sono già al lavoro per sviluppare un vaccino. L’ipotesi, riporta il fatto quotidiano, è che ci vorranno circa tre mesi.

Che cos’è un coronavirus?
I coronavirus sono una vasta famiglia di virus noti per causare malattie che vanno dal comune raffreddore a malattie più gravi come la sindrome respiratoria mediorientale (MERS) e la sindrome respiratoria acuta grave (SARS).

Che cos’è un nuovo coronavirus?
Un nuovo coronavirus (CoV) è un nuovo ceppo di coronavirus che non è stato precedentemente mai identificato nell’uomo.

Gli uomini possono essere infettati da un nuovo coronavirus di origine animale?
Indagini dettagliate hanno scoperto che, in Cina nel 2002, SARS-CoV è stato trasmesso dagli zibetti agli uomini e, in Arabia Saudita nel 2012, MERS-CoV dai dromedari agli uomini. Numerosi coronavirus noti circolano in animali che non hanno ancora infettato esseri umani. Man mano che la sorveglianza migliora in tutto il mondo, è probabile che vengano identificati più coronavirus.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche