Coronavirus, Conte: “Le scuole riapriranno a settembre.” Dal 4 maggio più spostamenti “ma non sarà un ‘liberi tutti'”

Qualche assaggio di ripartenza da lunedì, poi un via libera più sostanzioso dal 4 maggio, ma con disposizioni che garantiscano la sicurezza.

Il premier Giuseppe Conte sta disegnando il quadro del graduale ritorno alla normalità ma “con grande cautela” onde evitare colpi di coda della pandemia.

Il presidente del Consiglio ha inoltre annunciato la riapertura delle scuole a settembre e un piano per la ripartenza che sarà presentato la prossima settimana.

In un’intervista a La Repubblica e ripresa questa mattina da tgcom24, Conte ricorda come proprio il tema della scuola sia “al centro dei pensieri” dell’esecutivo. “La scuola riaprirà a settembre, ma tutti gli scenari elaborati dal comitato tecnico-scientifico prefigurano rischi molto elevati di contagio. E’ in gioco la salute dei nostri figli, senza trascurare che l’età media del personale docente è tra le più alte d’Europa. La didattica a distanza, mediamente, sta funzionando bene“.

 

Il Dpcm del 4 maggio farà ripartire una parte dell’industria e delle imprese (dalla manifattura alle costruzioni) del Paese e, ha garantito il premier, sarà speso il massimo impegno contro la burocrazia per facilitare l’arrivo degli aiuti finanziari alle aziende.

Quanto agli esami di Stato per l’anno scolastivo in corso flagellato dal Coronavirus, “la ministra Azzolina sta lavorando per consentire che gli esami di stato si svolgano in conferenza personale, in condizioni di sicurezza”, ha affermato il premier.

LEGGI ANCHE: Ripartenza, tornano le cene tra amici. Lunedì Conte darà le linee guida per la fase 2

Ristorazione – Per quanto riguarda settori sospesi “nel limbo” come il turismo e la ristorazione, il premier ha affermato che con il nuovo decreto verrà annunciato “un programma di ripresa anche per le restanti attività economiche, anche se anticipo subito che bar e ristoranti non riapriranno il 4 maggio.

Stiamo però lavorando per consentire ai ristoratori non solo consegne a domicilio