Coronavirus, è morto il medico cinese che diede l’allarme per primo

E’ morto il medico cinese Li Wenliang, che aveva dato per primo l’allarme sulla diffusione del coronavirus, ma non era stato ascoltato.

Lo rendono noto i media locali, spiegando che il medico è morto proprio per il contagio da coronavirus. Aveva 34 anni.

Prima screditato dalle autorità, poi minacciato dalla polizia, infine rivalutato dalla magistratura e dalla società, il medico si era ammalato a metà gennaio.

Ricoverato in ospedale il 12 gennaio, nei giorni seguenti le sue condizioni erano peggiorate al tal punto che era stato trasferito in un reparto di terapia intensiva. Il primo febbraio Li era risultato positivo al coronavirus.

fonte: skytg24