Coronavirus, Esselunga ed Eurospin: donati 2,5 milioni di euro agli ospedali italiani

Due milioni e mezzo di euro a sei ospedali per fronteggiare l’emergenza Coronavirus

È questa la donazione che Esselunga ha previsto per l’ospedale Spallanzani di Roma, il San Matteo di Pavia, il Sacco di Milano, l’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, il Guglielmo da Saliceto di Piacenza e l’ospedale Maggiore Policlinico del capoluogo lombardo.

“Non possiamo stare fermi e vogliamo essere al servizio della comunità”, hanno detto da Esselunga lanciando un piano straordinario di donazioni a ospedali e istituti impegnati nell’emergenza (dallo Spallanzani di Roma al Papa Giovanni XXIII di Bergamo, passando per il San Matteo di Pavia, solo per citarne alcuni) da 2,5 milioni di euro.

Agli ultra 65enni, inoltre, ai quali è stato rivolto l’invito di restare a casa è stato attivato il servizio di consegna gratuita della spesa.

Altro supermercato, fa sapere invece Repubblica, sempre a trazione italiana: 100 mila euro da Eurospin equamente divisi tra gli ospedali Spallanzani di Roma e Sacco di Milano.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche