Coronavirus, festa abusiva con 350 persone: scattano le denunce

Una festa in villa in provincia Grosseto finisce con denunce a padre e figlio

Oltre 350 persone erano le persone presenti. Si tratta di una festa senza dovute licenze e senza rispetto del divieto di assembramenti per l’emergenza coronavirus.

Intorno alle due della scorsa notte i militari, impegnati in servizio di controllo della zona, hanno sentito musica ad alto volume provenire da una lussuosa casa con centinaia di giovani presenti all’interno e nelle immediate vicinanze.

Numerose le segnalazioni di cittadini arrivate al 112. Padre e figlio dovranno rispondere in concorso dei reati di trattenimenti pubblici senza licenza, apertura abusiva di luoghi di pubblico spettacolo, disturbo della quiete pubblica e violazione del divieto di assembramenti.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche