Coronavirus, Oms: “E’ molto raro che un asintomatico sia contagioso”

La dottoressa Maria Van Kerkhove, capo del team tecnico anti-Covid-19 dellʼOrganizzazione mondiale della Sanità, spiega che comunque si tratta di “una domanda ancora aperta”

“E’ molto raro che una persona asintomatica possa trasmettere il coronavirus”. Lo ha dichiarato la dottoressa Maria Van Kerkhove, capo del team tecnico anti-Covid-19 dell’Oms, aggiungendo che, analizzando i dati di diversi Paesi che stanno seguendo casi asintomatici, è emerso che questi non “hanno trasmesso la malattia”.

Ma non ci sono solo buone notizie, anzi.

“Mi dispiace dirlo, perché tutti vorremmo non fosse così, ma la pandemia è tutt’altro che finita. Vediamo segnali positivi in alcuni Paesi, ma in altri dobbiamo dire che la risposta non è adeguata. Però è possibile intervenire, costruire questa risposta, le infrastrutture necessarie, anche formando il personale sanitario al meglio”. A dichiararlo la stessa Maria Van Kerkhove.

I numeri ufficiali

“Quasi 7 milioni di casi di Covid-19 e quasi 400.000 morti sono stati segnalati all’Oms” spiega il direttore generale dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), Tedros Adhanom Ghebreyesus, in conferenza stampa a Ginevra. “Sebbene la situazione in Europa stia migliorando, a livello globale sta peggiorando. Più di 100.000 casi sono stati segnalati in 9 degli ultimi 10 giorni. Ieri sono stati notificati oltre 136.000 casi, il massimo finora in un solo giorno”.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche