Coronavirus, anche WhatsApp a rischio. La situazione è seria. Mark Zuckerberg: “rischiano di fondersi i server”

ha già portato Netflix, YouTube e anche Facebook a rinunciare all’alta definizione nei video, per non sovraccaricare le linee.

Per quanto riguarda WhatsApp l’aumento vertiginoso dell’utilizzo della rete è dovuto alle videochiamate e alle telefonate: «Per il momento non ci troviamo ancora di fronte ad una massiccia epidemia contemporanea in tutto il mondo, ma se ciò succederà dovremo assicurarci di essere all’altezza per quanto riguarda le infrastrutture», ha detto Zuckerberg, che ha spiegato che il traffico dati è ormai stabilmente oltre i picchi che solitamente si verificano la notte di San Silvestro.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche