“Ho voglia, stai zitta o ti sgozzo” Così Edgar abusava delle bambine

Alessia invece ha 13 anni. In ascensore nel quartiere San Fruttuoso viene aggredita, minacciata col coltello e poi stuprata. Rispetto alle altre, Alessia non riesce a reagire. Si chiude in posizione fetale in ascensore e aspetta che l’orco finisca di violentarla. Non vuole morire.

Non voleva morire nemmeno Chiara, nel 2005, quando aveva solo 17 anni. Anche lei viveva a San Fruttuoso e quando Bianchi si è infilato nell’ascensore con lei e ha iniziato a violentarla pensava fosse finita. “Lo sconosciuto riusciva a entrare nell’ascensore – si legge nei verbali – e, dopo aver chiuso le porte, premeva il tasto alt, gettando la ragazza a terra, minacciandola, ordinandole di tacere e cercando di toccarle il seno. Poiché la minorenne urlava con tutte le sue forze l’uomo la colpiva con pugni alla testa”.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche