Condividi

Ladro ferito nell’inseguimento nel quale è morto il poliziotto Pischedda: già spesi 105mila euro per curarlo

Per salvargli la vita, curarlo e assisterlo sono stati spesi almeno 105mila euro. Solo per i due mesi di ricovero in ospedale a Lecco si stima sia stato sostenuto un costo di 75mila euro per Florea Veaceslav, il moldavo 25enne a causa del quale è morto ad appena 28 anni l’agente scelto della Polizia stradale di Bellano Francesco Pischedda, precipitato da un cavalcavia della Statale 36 a Colico per cercare di fermare lo straniero, intercettato al volante di un furgone rubato. «Generalmente, in base al sistema di classificazione dei pazienti come lui, si stima una spesa che varia dai 25mila ai 75mila euro – spiega Gedeone Baraldo, direttore medico dell’Alessandro Manzoni -. La differenza dipende dal tipo di reparto in cui è stato collocato, dalle prestazioni erogate e da altri parametri»

Nel suo caso specifico è stato a lungo in Rianimazione, è stato sottoposto a due interventi chirurgici, tra cui uno vascolare, per molte settimane è rimasto in coma ed è stato necessario utilizzare sofisticati macchinari clinici per scongiurare il peggio. Le tariffe applicate sono quindi quelle massime. Durante il ricovero inoltre è stato piantonato 24 ore su 24, perché su di lui pendono due mandati di cattura europei emessi dai giudici austriaci e svizzeri per furti e rapine. Inizialmente a sorvegliarlo ci

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteSuperbike, Nicky Hayden ancora gravissimo: in prognosi riservatA a Cesena
Prossimo articoloHa un infarto: il carabiniere lo riporta in vita con un massaggio cardiaco