Condividi

alluvione-SardegnaDa Sarno, dove nel 1998 persero la vita 159 persone, a Messina passando per Genova, il nostro paese è totalmente punteggiato dai disastri causati dalle alluvioni.

La contabilità dell’istituto di ricerca e protezione idrogeologica (Irpi) del Cnr, parla di 4mila morti tra il 1960 e il 2010, a cui si aggiungono diverse decine negli anni successivi, in tutte le provincie italiane. Ecco una lista delle principali degli ultimi 10 anni che hanno causato 79 morti.

1 OTTOBRE 2009, MESSINA Una serie di frane fa 39 morti soprattutto nella frazione messinese di Giampilieri e nel comune di Scaletta Zanclea.

1 NOVEMBRE 2010, VENETO l’evento con più vittime del 2010 è l’alluvione che ha colpito quasi tutte le provincie del Veneto facendo 3 morti, originata dalla piena del Bacchiglione. Questa è anche una delle tragedie con più danni, valutati intorno a un miliardo di euro.

5 MARZO 2011, MARCHE A ‘inaugurarè il 2011 sono le 5 vittime delle alluvioni nelle Marche, concentrate soprattutto nella frazione di Casette d’Ete, in provincia di Fermo.

25 OTTOBRE 2011, CINQUE TERRE Sono 12 le vittime dell’ esondazione dei fiumi Vara, Magra e Taro, con danni ingenti oltre che alle cinque terre anche ad Aulla, in provincia di Massa Carrara.

4 NOVEMBRE 2011, GENOVA Una settimana più tardi è Genova, il capoluogo italiano più a rischio secondo gli esperti, a pagare il tributo di sei morti per l’alluvione e la conseguente esondazione di diversi fiumi.

22 NOVEMBRE 2011, MESSINA In questo evento si contano tre vittime a Barcellona Pozzo di Gotto, Meri e Saponara.

11 NOVEMBRE, MASSA CARRARA E GROSSETO Nel 2012 è la Toscana la regione più colpita, con le provincie di Massa Carrara e Grosseto sconvolte dalle forti piogge dell’11 e 12 novembre che hanno causato in tutto sette vittime.

7 OTTOBRE 2013, TARANTO Anche quest’anno aveva già fatto registrare eventi disastrosi, prima della tragedia in Sardegna. L’ultimo in ordine di tempo è quello che lo scorso ottobre ha colpito Ginosa, nel tarantino, in cui sono morte quattro persone travolte da acqua e fango.
Fonte Il Messaggero

Roma, 10 ottobre 2014

DE

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteNapoli, ragazzino seviziato dal branco. La madre: «Per loro vorrei la sedia elettrica»
Prossimo articoloMalagò: «Napoli-Roma trasferta a rischio per i tifosi giallorossi»