Condividi

Davide Astori, il procuratore capo di Udine: “Una morte molto strana”

L’Italia e il mondo dello sport al completo sono sconvolti per la fine del capitano della Fiorentina Davide Astori, stroncato a soli 31 anni da un infarto in hotel a Udine.

Una sciagura che lascia senza fiato. Una tragedia che nessuno poteva immaginarsi, né aspettarsi.

E questo sentimento emerge anche dalle parole del Procuratore capo di Udine, Antonio De Nicolo che come racconta LiberoQuotidiano, ai primi accertamenti avrebbe affermato che “l’idea è che Davide Astori sia deceduto per un arresto cardiocircolatorio per cause naturali”.

 

Dunque, De Nicolo ha aggiunto che “è strano che succeda una cosa del genere a un professionista così monitorato senza segni premonitori. Ma tutto è possibile, l’imponderabile può sempre succedere”.

Il coordinamento degli accertamenti sulla morte di Astori,

si apprende, è affidato al pm Barbara Loffredo: dopo l’esame del medico legale, si deciderà se procedere a un’autopsia nei prossimi giorni.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteAddio a Davide Astori, il cordoglio dei vip sui social. Francesco Totti: "Sono scioccato"
Prossimo articoloFrancesca Fioretti, chi è la fidanzata di Davide Astori