Condividi

Napoli – E’ di poche ore fa la definitiva cattura dei due uomini che, stando a quanto raccontato fino ad ora, sono i diretti responsabile del gravissimo ferimento della piccola noemi di 4 anni, avvenuto a Napoli lo scorso venerdì nella centrale Piazza Nazionale in seguito ad un regolamento di malavita.

I due uomini arrestati, dopo una serie di pedinamenti nei confronti di quella che doveva essere l’unica vittima, Salvatore Norcaro, un 31enne pregiudicato, avevano aperto il fuoco in piazza proprio con l’intento di porre fine alla vita del soggetto.

Ad andarci di mezzo però, anche una bimba di appena quattro anni, innocente, che si trovava in quella piazza per puro caso assieme alla nonna.

L’ennesima vittima innocente della criminalità. Noemi, versa ancora oggi inm condizioni molto gravi in ospedale. I medici, hanno parlato di “Ferita da guerra” e la prognosi non è ancora stata sciolta.

E’ in questo contesto che gli uomini della Squadra Mobile di Napoli, sezioni omicidi, si sono mossi ponendosi come primo obiettivo la cattura dei due individui autori dell’aggressione.

Presto detto, tempo sette giorni di indagini, raccolta di elementi e riscontri ed ecco il risultato: nella notte di oggi sono finiti in manette Armando e Antonio del Re, due fratelli originari dei Quartieri Spagnoli. Il primo è stato arrestato in Toscana dove si trovava, nel tentativo di raggiungere il padre detenuto nel Carcere di Sollicciano. Il secondo a Marigliana.

Dopo l’operazione e le manette, la conferenza in procura. Oggi, sui canali social della Polizia sono state fotografate anche numerose fotografie. Una in particolare, pubblicata dalla Questura di Napoli, ha colpito un po’ tutti.

Nello scatto si vede il Dottor Antonio De Iesu, Questore di Napoli, in mezzo ai poliziotto. E proprio così li ha voluti ringraziare. Cosa che facciamo anche noi: grazie a tutti coloro che quotidianamente si impegnano nella prevenzione e nel contrasto ai reati e alla malavita!

“Il Questore De Iesu si complimenta con gli uomini della #sezioneomicidi della #squadramobile partenopea per i fermi eseguiti oggi insieme alle altre Forze di Polizia con il coordinamento della Procura della Repubblica. Finito in manette il presunto responsabile della sparatoria di venerdì scorso a piazza Nazionale ed il fratello. La #questuradinapoli da’ il benvenuto al nuovo dirigente, dott. Antonio Salvago.”

 

Articolo precedenteAddio all’assegno di mantenimento all’ex: in arrivo la nuova legge
Prossimo articoloViolenta una sedicenne durante la visita, arrestato un medico