Denucia molestie dei migranti. E la coop lascia a casa l’operatrice

Nel centro di accoglienza di Bagnoli (Padova) alcune dipendenti della coop che lo gestisce avevano denunciato molestie. Una di loro è stata denunciata

Bagnoli – Nei giorni scorsi avevano denunciato le molestie dei migranti ospitati nel centro di accoglienza di Bagnoli, a Padova.

Ed ora una di loro è stata lasciata a casa dalla coop. Come se portare alla luce le violenze degli immigrati sia un peccato o un reato.

Le violenze dei migranti
La struttura ospita più di 800 richiedenti asilo, migranti che avrebbero rivolto nel tempo particolari “attenzioni” nei confronti delle operatrici del centro. Tutto è iniziato con insulti e frasi allusive, poi si è passati ai gesti osceni e infine i più facinorosi si sono anche resi protagonisti di vere e proprie aggressioni.

Le denunce delle operatrici, sostenute dal sindaco di Bagnoli, Roberto Milan, e dai sindacati, non sono state gradite dalla cooperativa che lavora nell’hub.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche