Condividi

Ancora Caos nelle carceri italiane.

Terni, detenuto sferra calci e pugni a quattro Poliziotti e ad uno frattura il naso

Questa è la volta di Terni, dove gli agenti della Polizia Penitenziaria si sono trovati a dover affrontare un’ondata di violenza.

L’ultimo caso quello che ha visto pochi giorni fa quattro poliziotti impegnati a fronteggiare un detenuto esagitato.

Per motivi ancora da chiarire, il detenuto avrebbe aggredito ben quattro poliziotti, sferrando calci e pugni ai loro danni fino a provocare a uno di loro dei gravi danni al setto nasale

Portato in ospedale per farsi refertare, l’esito è chiaro. Frattura del setto nasale per il poliziotto.

Un altro detenuto ancora invece, ha dato fuoco alla propria cella.

 

 

A denunciarlo è stato il segretario l’Umbria del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria, Fabrizio Bonino.

 

L’energumeno in questione, noto alle cronache per fatti analoghi ovunque è stato ristretto, ha aggredito quattro poliziotti, Una violenza assurda e ingiustificata, senza alcuna ragione, che ha determinato schiaffi, calci e pugni ai quattro poliziotti penitenziari, contusi e feriti

ha detto il poliziotto sindacalista “Questa è l’ennesima aggressione che si registra in un carcere dell’Umbria e dovrebbe fare seriamente riflettere sulla necessità di adottare opportuni provvedimenti per scongiurare ulteriori fatti violenti contro poliziotti penitenziari

E un altro detenuto ha dato fuoco alla cella, creando panico e tensione tra le sbarre” ha poi concluso

Articolo precedenteEnna, scontro tra auto e tir: morto Filippo Bellomo, ispettore del Corpo Forestale
Prossimo articoloAccusa malore e chiede aiuto, carabinieri entrano dalla finestra e salvano anziana