Condividi

Trento – La scorsa notte un violento nubifragio si è abbattuto sulla regione provocando gravi danni ad abitazioni e infrastrutture.

Alberi crollati, strade dissestate e allagate, danni e mandando in crisi telefoni, televisori e boiler dell’acqua calda, tetti divelti, decine e decine di interventi dei vigili del fuoco su tutto il territorio: è questa la situazione drammatica in cui versa la regione in queste ore.

A passo Giovo, riferisce Il Dolomiti, un uomo è stato colpito da un fulmine mentre stava facendo una passeggiata, l’escursionista si trova ricoverato in gravissime condizioni all’ospedale di Merano.

Nel pomeriggio, riferisce il Corriere, sulla strada provinciale 49 tra Misurina di Auronzo e Carbonin (Bolzano), si è formata una colata di ghiaia e fango che ha invaso la carreggiata con diversi metri cubi di materiale interrompendo la circolazione dei mezzi.

“Non ci sono feriti, un’auto è stata sfiorata da 300 metri cubi di materiale” ha spiegato Gianpaolo Bottacin, assessore regionale alla Difesa del suolo.

La strada è stata chiusa in entrambe le direzioni.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteGrossa operazione della Polizia contro la prostituzione. Anche una bimba "ordinata" per fare sesso: rabbia e sdegno
Prossimo articoloInseguono uno spacciatore, lui chiama i rinforzi: agenti accerchiati e presi a bottigliate