Condividi

Una donna di 47 anni, Silvia Pallacani, e un bambino di 5, Giacomo, hanno perso la vita dopo una caduta dal decimo piano di un palazzo in Largo Montecassino, zona residenziale di Modena. Tutto lascia pensare ad un gesto volontario: la donna avrebbe preso in braccio il nipote e si sarebbe gettata nel vuoto. Entrambi sono morti sul colpo. Assume sempre di più le caratteristiche di un omicidio-suicidio la tragedia avvenuta nella città emiliana poco dopo le 19.

Pare – secondo Il Resto del Carlino – il condizionale è d’obbligo, che fosse stato affidato alla nonna. Tutte informazioni al vaglio dei carabinieri che si stanno occupando della tragedia coordinati dal pm Maria Angela Sighicelli.

Allarme dato da un vicino di casa – L’allarme è stato dato da un vicino di casa che ha notato i corpi a terra. Sul posto si sono precipitati sia i carabinieri che i vigili del fuoco, oltre ai sanitari del 118. Gli investigatori stanno cercando di appurare come mai il piccolo si trovasse con lei nell’appartamento a quell’ora.

“Lo sapevo che sarebbe successo, lo sapevo, quella era una pazza”. sarebbero state le parole della madre del piccolo Giacomo secondo Repubblica.it, cognata della donna che ieri sera si è lanciata insieme al nipotino dal decimo piano, appena giunta sul luogo della disgrazia, hanno indicato subito agli inquirenti una strada ben precisa

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedente"Non chiamatemi eroe, è il mio mestiere" questo poliziotto ha salvato la vita di una persona che per problemi economici aveva tentato il gesto estremo
Prossimo articoloQuarto arresto in cinque mesi, ma il pusher continua a spacciare nella stessa zona

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.