Condividi

L’hanno trovato morto una mattina, disteso sulla sua copertina: le due padrone, una coppia di anziane sorelle, hanno tentato invano di risvegliare il loro cagnolino. Quindi hanno preso Dik e l’hanno sepolto nel loro villaggio di Novonikolsk, in Russia. Ma dopo qualche giorno le due donne sono state chiamate da un canile per andare a riprendere Dik: il cane, più vivo che mai, era riuscito a uscire dalla tomba scavando con le zampe. Lo racconta tgcom24.

Il “miracolo di Pasqua” ha scosso le due sorelle, che sono scoppiate in lacrime quando hanno potuto riabbracciare il loro amato cagnolino. E la storia ha presto fatto il giro del mondo, postata sui social da Irina Mudrova, la responsabile del rifugio per animali che ha soccorso Dik.

Il cane, secondo la ricostruzione della volontaria, ha infatti ripreso i sensi e, trovandosi sepolto vivo (per fortuna non troppo in profondità), ha scavato finché non è riuscito a uscire dalla fossa.

A trovarlo sono stati alcuni passanti, che l’hanno notato, stremato, mentre era disteso sul ciglio di una strada nella regione orientale di Primorsky Krai: l’hanno raccolto e l’hanno portato al rifugio di Irina, che ha diffuso sui social le foto dell’animale nella speranza di ritrovare i padroni dell’animale. Dopo qualche giorno, infatti, si sono presentate le donne che, grate per aver ritrovato Dik, hanno donato 5mila rubli (69 euro) al rifugio.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedentePolizia stradale, caccia agli automobilisti senza assicurazione con lo “street control”
Prossimo articoloInps, Tridico dopo le critiche su Facebook: "Lʼoperatrice social finisce in ospedale per stress"

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.