Dopo l’arcobaleno, sul palco Toti col tricolore per i marò

Immagine

Il governatore della Liguria all’Ariston per consegnare uno dei premi: “Un simbolo per gli italiani che credono nell’Italia e che sono grati a chi l’Italia la difende nel mondo”.

Dopo un inizio “arcobaleno”, arriva finalmente anche il tricolore sul palco del Festival di Sanremo.

A portarlo è il governatore della Liguria, Giovanni Toti, chiamato questa sera a consegnare uno dei premi, oltre che a rappresentare la Regione che ospita la kermesse canora più famosa – e seguita – d’Italia.

“In questi giorni ci sono stati tanti colori sul palco del Festival di Sanremo, a partire da quelli dei bellissimi fiori”, ha detto oggi Toti (guarda il video), che si è presentato in conferenza stampa con una coccarda gialla e tricolore in onore dei marò: “Io ho un simbolo attaccato alla giacca per due ragazzi coraggiosi che servivano il nostro Paese e che mi piacerebbe poter consegnare anche questo fiocchetto: è il simbolo degli italiani che credono nell’Italia e che sono grati a chi l’Italia la difende nel mondo”.

E sui nastri arcobaleno spiega: “Le polemiche sono comprese nel prezzo del biglietto, ma io non sono scandalizzato”, ha detto il governatore, “Gli artisti hanno il diritto di esprimere le loro idee. Anche io stasera porterò il tricolore sul bavero della giacca. Ognuno porti ciò che crede, purchè si resti nei limiti del buonsenso e si rispettino le opinioni di tutti”.
di Chiara Sarra

Fonte Il Giornale

Roma, 13 febbraio 2016