Condividi

Aggressione tremenda nella notte tra il 25 aprile e il 26 a Padova, nei pressi di un bar: due giovani sono stati pestati. A riferire il fatto Andrea Ostellari, presidente della Commissione Giustizia a Palazzo Madama, senatore della Lega. “Ieri abbiamo ascoltato tante belle parole. Oggi, purtroppo, parlano i fatti. Questa notte un gruppo di codardi ha aggredito e picchiato due ragazzi, uno dei quali è della Lega, al grido “fascisti, fascisti”. I fatti si sono svolti in un bar di Padova, in via Gritti, verso l’una.

Uno degli aggrediti è finito al pronto soccorso con un orecchio squarciato. A entrambi, che conosco personalmente, va la mia assoluta solidarietà. Confido che le Forze dell’Ordine riusciranno ad individuare i responsabili. Padova sarà libera, quando i violenti non avranno spazi e non potranno godere della simpatia di qualche politico locale”.

“Si sta addensando un clima che ci piace sempre meno. Esprimo tutta la mia solidarietà agli aggrediti e la condanna per quanto si è verificato a Padova e a Casoria che sono certo essere condivise da tutti i cittadini per bene di qualsiasi colore politico”.

Così Luca Zaia, presidente della Regione Veneto, esprime la sua disapprovazione e la sua preoccupazione alla notizia dell’attentato contro la sede della Lega a Casoria e dell’aggressione di alcuni attivisti dello stesso partito in centro a Padova.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteIndia, continua la persecuzione contro le scuole cristiane
Prossimo articoloRischio salmonella: salame Golfetta ritirato dal mercato. Il lotto interessato