Condividi

E’ stato sicuramente un colpo infelice, quello tentato nella serata di ieri da due cittadini albanesi di 32 e 34 anni in un bar di via Ostiense.
I malviventi, a volto scoperto e con in mano un coccio di bottiglia, sono entrati nell’attività commerciale dove hanno minacciato un dipendente per farsi consegnare l’incasso giornaliero.
La vittima, in preda al panico, ha alzato le mani senza opporre la benché minima resistenza.
Un colpo facile facile, avranno pensato i malviventi, ma proprio quando la rapina sembrava cosa fatta, sono arrivati I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma EUR, impiegata in uno dei quotidiani servizi di controllo del territorio.
I militari hanno notato dall’esterno il ragazzo con le mani in alto e, intuendo quanto stava accadendo, hanno fatto irruzione nel bar riuscendo a bloccare i malfattori.
Arrestati con l’accusa di tentata rapina, i due cittadini albanesi sono stati trattenuti in caserma, in attesa dell’udienza di convalida.

Roma, 23 febbraio 2017

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteTrump pensa revoca direttiva Obama su uso bagni transgender
Prossimo articoloMattarella in Cina: ampliare partenariato strategico