Condividi

La transessuale di origini italo turche, Efe Bal, dichiara ai microfoni di Radio 24, la Zanzara: “Andrò a Firenze per fare p*****i in auto per protesta, voglio che il sindaco di Firenze mi multi”. Con queste parole molto dirette il transessuale si scaglia contro Nardella che ha da poco emesso una ordinanza comunale contro la #prostituzione.

Il punto di vista di Efe Bal
Nardella ha deciso di introdurre multe salate e persino il carcere per chi fosse anche solo beccato a trattare una prestazione con una prostituta. Certamente il mondo delle prostitute non trarrà giovamento da questa ordinanza, e sicuramente multare o addirittura arrestare i clienti non risolve affatto il problema.

Anche perché il vero problema della prostituzione è la strada, la mancanza di controlli e regolamentazione. L’Italia è rimasto uno dei pochissimi Stati, paesi arabi a parte, che ancora non hanno preso in mano la situazione cercando di normarla. Sarà per la presenza del Vaticano in Italia o per un diffuso senso di pudore, ma tant’è che le prostitute ci sono sempre state e, senza una regolamentazione, sono costrette spesso a diventare schiave di mercenari.

Efe Bal non si è limitata a criticare l’ordinanza di Nardella, ma ha lanciato una provocazione, ha promesso a tutti i fiorentini che la prossima settimana si metterà in auto a Firenze, magari anche sotto casa del sindaco Nardella, a concedere prestazioni sessuali gratuitamente a chi ne abbia voglia. Per la trans italo-turca “ricevere una f*****o dopo il lavoro, dopo una giornata stressante, è un sacrosanto diritto”.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteTorino taglia i fondi per i cani della Polizia Municipale. Gli agenti dovranno provvedere da soli
Prossimo articoloMeteo, Settembre, freddo da record: arriva pure la neve