Condividi

“Una brava persona”. Così Ethan Elder, padre di Finnegan Lee Elder, alla Cnn si esprime così su suo figlio, il giovane americano che ha confessato di aver accoltellato il vicebrigadiere Mario Cerciello Rega.

Ethan Elder, ai microfoni dell’emittente in un’intervista all’esterno della propria abitazione a San Francisco, ha parlato di “situazione precaria” riferendosi all’indagine in corso a Roma.

Allo stesso tempo però, alcuni conoscenti demoliscono l’ immagine del bravo ragazzo dipinta dagli amici di famiglia.

Se “Fin” – questo è il nomignolo col quale lo chiamano amici e parenti – è uno dei tanti giovani poco raccomandabili che non mancano certo neppure nei quartieri bene della borghesia americana sulla costa occidentale, l’ amico di scorribande e compagno di “sballi” Christian Gabriel Natale Hjorth è perfino peggio – scrive Libero.quotidiano È un violento.

“Si è sempre saputo che fosse un cattivo ragazzo – racconta un suo ex compagno di scuola della Tamplais High School, Tommy Flynn – si cacciava in storie in cui non vorresti che i tuoi figli si cacciassero. Era noto per avere il carattere di un delinquente”

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteBenda sugli occhi: cos'è il "blindfolding" e quando è usato. "Pratica presente nelle prassi di polizie di molti paesi"
Prossimo articoloColpo della Guardia di Finanza: 370 chilogrammi di cocaina purissima, oltre 100 milioni di euro

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.