Condividi

“Grazie per quello che state facendo, rappresentate in questa area la nostra Repubblica, la sua capacità di solidarietà internazionale,

il suo impegno per la stabilità e la sicurezza, non solo nell’ambito dell’Alleanza ma dell’intera comunità internazionale”.

Così il Ministro della Difesa, Elisabetta Trenta, in visita ufficiale in Lettonia, dove ha incontrato il contingente italiano inquadrato nel Multinational Battle Group (BG)

a guida canadese, nell’ambito dell’operazione “Baltic Guardian”.

La presenza dell’Italia al fianco dei contingenti di altri Paesi della NATO è “la dimostrazione della nuova e forte capacità di rassicurazione e di solidarietà che l’Alleanza

Atlantica sta sviluppando in favore dei Membri europei più ad est, in particolare delle tre Repubbliche baltiche e della Polonia,

allo scopo di fronteggiare eventuali minacce esterne provenienti dai Paesi confinanti” ha aggiunto.

“L’Italia – ha detto la titolare del Dicastero – non si è mai sottratta ai suoi doveri, quale membro responsabile della Comunità internazionale”.

Un sostegno agli alleati ai quali l’Italia chiede, a sua volta, sostegno come ha sottolineato il Ministro Trenta a margine della visita al Contingente:

“Questo contingente testimonia la solidarietà dell’Italia nei confronti dei propri alleati NATO, la nostra attenzione verso le loro preoccupazioni.

Ed è proprio questa solidarietà ad averci spinto, negli ultimi vertici, a chiedere una maggiore attenzione dell’Alleanza anche a Sud, nel Mediterraneo,

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteTumore al polmone, cane Blatt fiuta i noduli maligni
Prossimo articoloRimini, addio a Zanza: il re dei "vitelloni" muore durante un amplesso con una 23enne