Condividi

Emanuele Anzini investito e ucciso durante un posto di controllo da un ubriaco avrebbe compiuto domani 42 anni. Al posto di una festa, il suo funerale.

Un tragico destino quello di Emanuele, appuntato dei Carabinieri, papà di una ragazza di 19 anni. L’ingrato compito della comunicazione alla famiglia è capitato al capitano della compagnia di Sulmona, Maurizio Dino Guida.

Emanuele, da anni nel bergamasco, volontario nella Croce rossa, rientrava spesso nella sua città natale a trovare la famiglia. L’ultima volta appena Sabato.

La figlia 19enne, Sara, proprio in questi giorni sta sostenendo la maturità presso l’istituto commerciale De Nino – Morandi.

La compagna di Emanuele, è stata soccorsa non appena avuta la notizia.

“Vogliamo ricordarti sorridente com’eri, come sapevi essere tu” e ancora “Riposa in pace collega. Indosso gli stivali da quasi 27 anni, ho ferite sul corpo e patologie che nn passeranno più, ansi si aggraveranno a causa degli stivali. Quegli stivali sono pesanti da indossare, ma chi li porta ne è fiero perchè il Radiomobile è il Radiomobile.” sono solo alcuni tra i tanti commenti a lui dedicati e sparsi sul web

Molti gli amici che lo ricordano positivamente, che celebrano oggi il suo sorriso, un sorriso che illuminerà per sempre il cuore di chi in vita lo ha amato..

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteEsce in strada e spara a tre persone: morto un uomo, due feriti
Prossimo articoloAndrea Camilleri, nuovo bollettino medico: la situazione è molto grave. Attualmente si trova in respirazione meccanica