Italia in lutto: Emanuele, Carabiniere morto facendo il proprio dovere, lascia una moglie e due figli

Tragedia a Caserta dove il carabiniere Emanuele Reali è morto investito da un treno mentre inseguiva un presunto ladro. Il fatto è avvenuto in via Ferrarecce, strada che affianca i binari della ferrovia nei pressi della stazione di Caserta.

Il militare, un vicebrigadiere di appena 34 anni era in servizio al nucleo radiomobile di Caserta. Il carabiniere impegnato insieme ad alcuni colleghi nell’inseguimento di un ladro quando, dopo aver scavalcato il muro di recinzione, ha attraversato i binari senza accorgersi dell’arrivo di un treno, che lo ha investito.

“Alla famiglia del Vice Brigadiere Emanuele Reali – ha detto il Ministro della difesa Elisabetta Trenta in una nota – va il sentimento di vicinanza di tutte le Forze Armate e mio personale. Sono vicina alla moglie e alle due piccole bambine del Brigadiere e all’Arma dei Carabinieri, che vivono questo momento di lutto e sacrificio, condiviso da tutto il personale della Difesa”.

Sul tragico episodio è intervenuto anche il Ministro dell’Interno Matteo Salvini, che ha rivolge “una preghiera e un abbraccio alla famiglia e agli amici di Emanuele e a tutte le Forze dell’Ordine”. Il giovane Carabiniere lascia la moglie e due figlie piccole

FOTO DI EDIZIONI CASERTA