Erba, giro di vite sulla spesa: multe a chi acquista meno di otto prodotti

Sanzioni da 400 a 3mila euro per chi si concede una passeggiata con la scusa di andare al supermercato

Arriva il tassametro sul carrello voluto dal Comune di Erba, in provincia di Como: si potrà uscire di casa per la spesa a patto di acquistare almeno otto prodotti.

La notizia è apparsa negli scorsi giorni sul quotidiano Il Giorno.  Il giornale lombardo spiega che il provvedimento varrà anche per chi fa acquisti nei negozi sotto casa.

Il provvedimento servirà per mettere un freno alle passeggiate con la scusa della spesa. La polizia locale potrà quindi eseguire controlli sulla spesa e, spiega Il Giorno, vi siano meno di otto prodotti potrebbero esserci provvedimenti.

La contravvenzione partirà da un minimo di 400 a un massimo di 3000 euro.

La regola vale anche per chi esce di casa per comperare il giornale o le sigarette: “il consiglio è munirsi di lista, concentrare gli acquisti e rassegnarsi a rimanere in casa per evitare le multe”

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche