Condividi

SOS1306105Novara, 2 agosto 2013 – Offrivano “patenti facili” in cambio di denaro. La polizia stradale di Novara ha denunciato 14 persone, tra cui dieci stranieri, per truffa aggravata e falso ideologico.

La banda si faceva pagare tra gli 800 e i 2.500 euro per suggerire le risposte esatte all’esame di guida: ogni candidato veniva dotato di micro telecamera, con cui inquadrare i quiz, e di ricetrasmittente, per ricevere via cellulare i suggerimenti. Non è escluso che la banda operasse anche in altri regioni italiane.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteMaxi-evasione da 15 milioni, operazione Gdf a Campobasso
Prossimo articoloAdesca bambine di 11 anni su Facebook, arrestato pedofilo 22enne