Condividi

È la prima volta al mondo

in Emilia-Romagna, all’Istituto ortopedico Rizzoli di Bologna, una parte di colonna vertebrale è stata sostituita da quattro vertebre umane, conservate nella Banca del Tessuto Muscolo-scheletrico della regione.

L’intervento è stato eseguito il 6 settembre su un paziente di 77 anni colpito da cordoma, forma maligna di tumore osseo. A guidare l’equipe il direttore della Chirurgia vertebrale a indirizzo oncologico e degenerativo del Rizzoli, Alessandro Gasbarrini.

L’operazione, possibile grazie a vertebre conservate nella banca del tessuto muscolo-scheletrico della regione Emilia-Romagna, apre dunque una nuova frontiera nella lotta ai tumori visto che fino ad oggi, per i casi di sostituzione di vertebre si era sempre fatto ricorso alle protesi (in carbonio, titanio o ricostruite con stampante 3D).

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteNuova tragedia tra le Forze dell'ordine: si è tolto la vita il Comandante Antonio Zappatore
Prossimo articoloStefano Cucchi, avviato l'iter per intitolargli una strada

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.