Condividi
ticket2Il pagamento del c.d. ticket sanitario rappresenta uno strumento con cui il cittadino può contribuire alle spese del servizio sanitario Nazionale tra cui farmaci, visite specialistiche e altre cure mediche.
Tuttavia, alcuni utenti godono della totale esenzione dal pagamento del ticket e pertanto non sono tenuti a corrispondere alcunché per poter usufruire delle prestazioni sanitarie.
È utile evidenziare che, ai fini del pagamento del ticket non è più necessario che il cittadino predisponga un’autocertificazione o un’attestazione relativa alla fascia di reddito: infatti, a seguito della recente riforma, la fascia reddituale di appartenenza del contribuente è automaticamente desumibile dalle indicazioni fornite da INPS e Ministero delle finanze.
Inoltre, con l’avvento della “ricetta elettronica” introdotta per procedere alla dematerializzazione delle prescrizioni del medico, il codice che identifica la fascia economica di appartenenza sarà direttamente presente sulla ricetta ed potrà essere inserito dal medico proscrittore a seguito di verifica nell’apposito database sistema centralizzato online.
Per le esenzioni dal pagamento del ticket, una prima categoria di soggetti è rappresentata da coloro affetti da determinate patologie.

Esenzioni per patologie croniche

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteQuesti CIBI PER CANI sono stati RITIRATI. Fai ATTENZIONE A NON AVERLI IN CASA
Prossimo articoloEvade dai domiciliari ma non basta: rimandato a casa