Esplosione in una fabbrica: un morto e due feriti, di cui uno è grave

Si ipotizza che a causare la deflagrazione sia stato lo scoppio di una bombola di gas. Una imponente colonna di fumo si è sprigionata dallʼincendio ed è visibile nei comuni limitrofi

Una forte esplosione è avvenuta nella fabbrica Adler Plastic di Ottaviano, in provincia di Napoli.

Un morto e due feriti gravi (una delle quali in maniera grave).

L’esplosione ha interessato uno dei capannoni dell’azienda che lavora gomma e plastica. A causare la deflagrazione forse lo scoppio di una bombola di gas.

Sul posto sono giunti carabinieri, polizia e vigili del fuoco.

Il boato è stato avvertito a chilometri di distanza e dall’impianto si è levata un’impressionante colonna di fumo nero visibile anche in altri comuni. Bisognerà adesso attendere i rilevamenti tecnici per capire il livello di inquinamento dell’aria.

Secondo alcuni testimoni lo scenario che si è presentato è stato apocalittico e alcuni dipendenti, usciti indenni dalla fabbrica, ipotizzano che a esplodere sia stata una bombola di gas presente nello stabilimento per le lavorazioni.

La persona più grave sembra sia stata portata all’ospedale di Nola. La fabbrica stava effettuando i turni con personale ridotto per il distanziamento nei luoghi di lavoro.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche