Condividi

Espone striscione contro Matteo Salvini, ora rischia grosso

“Ecco gli effetti della disinformazione sul caso “striscioni”. Tutti coloro, politici e giornalisti, che hanno fatto credere che chi esponeva gli striscioni era garantito dalla Costituzione e che l’attività delle FFOO nel toglierli fosse un abuso, oggi, dovrebbe collaborare a pagare le spese legali che sosterrà questa signora “ignorante” in materia.”

Milano – questo il commento assolutamente sensato di un utente facebook ad una vicenda emersa poche ore fa accaduta a Milano, dove una donna di zona San Siro è ufficialmente indagata per diffamazione dopo aver posizionato fuori dalla finestra di casa lo striscione con la frase ‘Salvini amico dei mafiosi, nemico dei poveri’

questa è stata la sorte di una donna milanese, che ha esposto lo striscione in zona San Siro. Dopo gli atti trasmessi dalla Digos, è stato aperto un fascicolo a carico della signora da parte di Alberto Nobili, responsabile antiterrorismo

 

L’episodio si è verificato qualche giorno fa, in occasione di una visita. Alcuni agenti avevano chiesto all’autrice di togliere lo striscione, ma la stessa aveva rifiutato di farlo pensando fosse un diritto esporre quel particolare pensiero. L’episodio è stato denunciato dal Comitato abitanti di San Siro.

Va come sempre evidenziata la differenza tra quello che è un legittimo pensiero e ciò che potrebbe diventare diffamazione

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedentePoliziotti h24: va a pescare ma salva un uomo, l'eroe è l'ispettore Roberto Federici
Prossimo articoloIn piazza piove, festa islamica ospitata dalla parrocchia