Condividi

SOS1307236Napoli, 14 settembre 2013 – Ordinanze di custodia cautelare in carcere a tre persone, detenute nelle carceri di Caserta, Terni e L’Aquila, ritenute affiliate alla fazione Schiavone del clan di camorra dei Casalesi.

Sono accusate di estorsione aggravata dal metodo mafioso ai danni di un’azienda farmaceutica con sede a Gricignano d’Aversa (Caserta). Fra i destinatari ci sono due dei figli del boss Francesco Schiavone, Nicola e Carmine, ritenuti dagli investigatori mandanti, esecutori e beneficiari delle estorsioni.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteBimba morta, sequestrato catetere
Prossimo articoloInveste finanzieri a posto di blocco, preso