Condividi

Ancona – Esulta sul web per la morte di un poliziotto, lo racconta il Corriere Adriatico. Guai in vista per una rom anconetana, che in passato si era già guadagnata una certa fama per una vasta gamma di reati commessi, inclusi furti ed estorsioni. Ora rischia l’ennesima denuncia. La trentenne ne ha combinata un’altra.

Costretta agli arresti domiciliari per una condanna per usura superiore ai tre anni, ha commentato in modo vergognoso un articolo pubblicato sulla pagina Facebook del Corriere Adriatico che riprendeva la notizia della morte di un poliziotto, l’assistente Capo Coordinatore Fabio Baratella, in un tragico incidente avvenuto in Toscana, mentre un suo collega versa in gravi condizioni all’ospedale. “Crepassero tutti, magari” è stato il commento della giovane mamma, prontamente rimosso dalla redazione.

LEGGI ANCHE: Grave incidente, morto un agente della Polizia di Stato. Gravemente ferito il collega
LEGGI ANCHE: Poliziotto morto in servizio, i colleghi: “Ciao Fabio, eri speciale”
LEGGI ANCHE: Incidente Livorno, le condizioni di Gino Gabrielli: prognosi ancora da sciogliere

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteMalata di tumore: "Otto mesi d'attesa per una Pet. Ma se paga 1600 euro, la fa in dieci giorni". Ma il policlinico respinge le accuse
Prossimo articoloBimbo ucciso a Cardito, l'omaggio dei poliziotti al piccolo Giuseppe

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.