Condividi

ETICHETTE ALIMENTARI: COME LEGGERE I CODICI SU FRUTTA E VERDURA

Avete presente quegli adesivi che troviamo sulla frutta e verdura che acquistiamo ogni giorno al supermercato? Quanti di voi si sono mai soffermati a capire cosa si nasconde dietro il codice a barra e i numeri?

Probabilmente pochi o pochissimi perché magari, non ci siamo mai resi conto che in quella etichetta sono racchiuse una serie di informazioni sul prodotto che andremo a consumare.

Di solito stampato troviamo il codice a barre e un codice che si chiama PLU che altro non è che l’acronimo di Price Look Up e ci dice in che modo, la frutta o la verdura che abbiamo acquistato, è cresciuta.

Quindi dal codice PLU possiamo sapere se è un prodotto ogm, cresciuto organicamente o concimato con fertilizzanti chimici. Non resta che capire come leggere questo codice.

Come leggere il codice PLU

1) Se nel codice PLU ci sono solo quattro numeri, questo significa che il prodotto è stato coltivato convenzionalmente o in maniera tradizionale con l’uso di pesticidi. In questo caso quindi le 4 lettere indicheranno semplicemente che tipo di prodotto stiamo acquistando, per esempio le banane sono 4011.

2) Se nel codice PLU ci sono cinque numeri e il numero inizia con “8”, allora il prodotto è un ogm. Per esempio, una banana modificata geneticamente avrà questo numero: 84011

3) Se nel codice PLU ci sono cinque numeri e il numero inizia con “9”, questo indica che il prodotto è stato coltivato biologicamente. Per esempio, una banana bio avrà questo numero: 94011

Insomma più facile di quanto si potrebbe pensare, a volte basta conoscere il numero giusto per fare una spesa più consapevole!

Dominella Trunfio per GREENME

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteArriva "Predator": l'arma finale per catturare Igor
Prossimo articoloHai cancellato per errore le tue foto dalla scheda di memoria? C'è un trucco per recuperarle