Condividi

Era un ex poliziotto Eugenio Fumagalli, il tassista 47enne che a fine turno, stava raggiungendo la sua casa di Carugo quando sulla strada Milano Meda, nel tratto tra Binzago e Cesano Maderno, si è trovato davanti una macchina che si era ribaltata dopo essere stata urtata da un’automobile pirata. Senza esitare, Eugenio era corso da quei due ragazzi. La divisa non la vestiva più dal 2011, dopo aver rilevato la licenza da un parente, ma come ben sappiamo poliziotto un giorno, poliziotti per sempre

L’incidente è avvenuto il 12 gennaio tra Milano e Como, sulla superstrada Milano-Meda, all’altezza del comune di Cesano Maderno (Monza e Brianza) intorno alle 3 e mezza. Eugenio, che sopraggiungeva, ha posteggiato l’auto, indossato il giubbetto catarifrangente di sicurezza ed è uscito per soccorrerli. Poco dopo è stato però travolto da alcune auto che stavano sopraggiungendo ed è morto sul colpo.
E’ di queste ore la notizia dell’arresto di un giovane sospettato di aver causato l’incidente a seguito del quale, nell’aiutare i feriti, ha trovato la morte proprio Eugenio Fumagalli. L’arrestato è un 26enne, accusato di fuga ed omissione di soccorso.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteLa figlia di Aldo Moro: "Mentre i brigatisti erano in vacanza, noi vivevamo una solitaria agonia a oggi lunga quarantuno anni"
Prossimo articoloDue bombe contro il comandante dei Carabinieri