Condividi

Sono rimasti per 4 ore sotto le macerie del ponte di Genova, ma fortunatamente sono riusciti tutti e due ad uscirne sani e salvi. Un vero miracolo per l’ucraina Natasha Yelina, 43 anni, e il moldavo Eugeniu Babin, 34, che hanno deciso di non perdere più altro tempo nella vita e, dopo 13 anni di fidanzamento, convoleranno a nozze. Ne parla il quotidiano Leggo

I due di Santa Maria Capua Vetere (Caserta), sono rimasti per ore sotto le macerie e sono ancora ricoverati nella stessa stanza presso l’ospedale San Martino del capoluogo ligure e visto l’inferno che hanno passato ora vogliono concentrarsi solo sul loro amore e per questo hanno annunciato il loro matrimonio. «La nostra paura più grande era che non ci trovassero, ora dobbiamo ringraziare il Cielo che siamo qui»

ha raccontato la donna al Corriere.it, «Abbiamo deciso in questi giorni: ci sposiamo. Lo faremo in chiesa per ringraziare il Cielo di essere ancora qui. Quel giorno Dio ha conservato un nido per noi, per salvarci».

Natasha poi ricorda quel terribile 14 agosto: «Il ponte ha iniziato ad alzarsi e ho capito che stava succedendo qualcosa di bruttissimo». La coppia era diretta in Costa Azzurra per le loro vacanze, ma le cose sono andate in modo molto diverso dal previsto «Quando abbiamo finito di cadere e rotolare ci siamo detti: siamo ancora vivi, ma la nostra paura più grande era che non ci trovassero»

ha spiegato la donna raccontando le loro prime impressioni dopo essersi resi conto di essere sepolti dalle macerie, «bbiamo suonato il clacson finché non si è scaricata la batteria e quando da lontano abbiamo sentito le voci dei soccorritori abbiamo iniziato ad urlare». Poi fortunatamente per loro tutto e andato per il meglio e ora sono pronti ad affrontare e celebrare la vita che hanno ancora da vivere insieme.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteIl pusher scarcerato è tornato a spacciare
Prossimo articoloPulisce la strada con spazzolone e paletta: multato. La sanzione è da 100 euro