Condividi

Christopher Person quella sera voleva solo spassarsela con un paio di ragazze nella vasca idromassaggio, ma ha sottovalutato la gelosia della sua fidanzata e per questo è morto.

La vicenda è accaduta lo scorso febbraio in Gran Bretagna. Se Christopher avesse capito di cosa era capace, non si sarebbe mai immerso nudo sotto i suoi occhi in una vasca idromassaggio insieme ad altre ragazze.

Quel bagno gli è costato la vita: appena rientrati insieme a casa, Demi, fuori di sé, lo ha ucciso con due coltellate allo stomaco: se n’è pentita subito, ma ormai era troppo tardi.

Arrestata, la ragazza ora si difende al processo dicendo di aver agito per legittima difesa perché il fidanzato l’avrebbe minacciata.

I due ragazzi lui 39 anni, lei 21 vivevano in una villetta bifamiliare condivisa con altre persone.

Quel giorno venne organizzato un party comune durante il quale Christopher fece il famoso bagno che gli costò la vita.

Demi, intanto, guardava la scena da una finestra quando dall’alto cominciò a inveire contro il suo ragazzo urlando:

“Davvero lo stai facendo? Davvero sei nudo con altre ragazze intorno? Non osare Chris, non osare”.

Umiliata e derisa, e più furibonda di prima, decise che quel party doveva finire: tornò in casa piena di livore, prese una bottiglia di solvente e la versò nella vasca per costringere tutti a uscire da lì,

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteMaltempo in Calabria "mamma, non voglio morire": salvati da due camionisti. L'appello trovare i due angeli
Prossimo articoloSpaccio, maxi-retata dei Carabinieri: presi 8 richiedenti asilo