Frizzi, il campione dell’Eredità: “Mi ha dato la mail, non ho fatto in tempo a scrivergli”

Quando è arrivato il momento della sconfitta, ha salutato il conduttore, Fabrizio Frizzi con un lunghissimo abbraccio che di fatto ha commosso lo stesso Frizzi e tutto il pubblico in studio

“Non immaginavo che le sue condizioni di salute fossero così gravi. Nulla aveva fatto trapelare durante le puntate a cui ho partecipato, anzi credevo avesse recuperato del tutto dopo il malore di ottobre. Sono sconcertato”.

 

 

Così Andrea Saccone, 19enne di Cortona, nell’Aretino, commenta la notizia della scomparsa di Fabrizio Frizzi. Raggiunto al telefono dal quotidiano La Nazione, mentre è in gita di fine anno in Spagna, Saccone, campione per 13 puntate de L’Eredità

“Non posso che portare la mia viva testimonianza sulla sua profonda e per nulla costruita umanità”, racconta ancora Andrea a Repubblica.

 

 

“Era davvero una brava persona, sembrava fosse un tuo amico e non un conduttore. Già in televisione lo vedevi simpatico, ma anche dietro le quinte metteva a proprio agio i concorrenti, allentava la tensione”.

Poi rivela al Giornale un retroscena sulla sua permanenza a l’Eredità: “Quando sono andato via mi disse: ‘Ora continua con la tua vita, continua con i tuoi studi perché qualcosa riuscirai a fare sicuramente perché sei in gamba”. Me l’era venuto a dire dietro le quinte”.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche