Condividi

a tremenda ondata di caldo che ha investito la Gran Bretagna negli ultimi giorni continua a causare problemi ai cittadini inglesi. L’ultima vittima del violento sole di questo periodo è stata Julie Nisbet, trentaquattrenne maratoneta dilettante che durante una lunga sessione di allenamento ha subito delle impressionanti bruciature di secondo grado alle gambe.

Sabato scorso l’atletica Julie stava affrontando un percorso lungo 111 chilometri che passa accanto l’Hadrian’s Wall (tratto che va da Newcastle a Carlslile) chiamato appunto “The Wall” per via della durezza. Al termine dell’interminabile maratona, la donna ha sentito un forte dolore ai polpacci. Inizialmente aveva creduto che si trattasse di acido lattico, ma quando ha guardato le sue gambe si è accorta che le erano cresciute delle gigantesche bolle.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedentePerde il controllo della Mercedes: lo schianto è letale
Prossimo articoloIl terremoto giudiziario che rischia di travolgere l’Arma dei Carabinieri inguaiata dal Giglio Magico di Renzi