Condividi

Per sette anni ha ricevuto una pensione di invalidità senza averne diritto, raccogliendo oltre 100mila euro. La Guardia di Finanza del gruppo di Locri lo ha scoperto però e ora dovrà rispondere di truffa aggravata ai danni dell’Inps, mentre è stata avanzata una richiesta di sequestro preventivo del profitto del reato.

Le indagini dei finanzieri, supportate da numerosi riscontri come appostamenti e videoriprese, hanno consentito di svelare che l’uomo era in realtà autonomo: non aveva alcun impendimento fisico ed era in grado di svolgere ogni normale attività senza necessità di ausilio.

L’uomo avrebbe percepito indebitamente l’indennità riconosciutagli dopo una visita medico-legale dalla Commissione Invalidi Civili che lo aveva ritenuto “Invalido con totale e permanente inabilità lavorativa (100%) e con necessità di assistenza continua non essendo in grado di compiere gli atti quotidiani della vita”. Nel corso delle indagini delle Fiamme Gialle l’”invalido” è stato video-ripreso mentre svolgeva le normali attività quotidiane, effettuava compere al mercato, trasportava bidoni colmi d’acqua e si recava, alla guida di un mezzo agricolo, sul terreno di proprietà dove svolgeva attività di coltivazioni, afferma Today.

ll risultato conseguito testimonia, ancora una volta, il ruolo fondamentale della Guardia di Finanza nel contrasto degli illeciti commessi nel settore della spesa pubblica a tutela dei cittadini che operano nel pieno rispetto della legalità. Il tutto a dimostrazione del costante presidio economico-finanziario esercitato dalla Guardia di Finanza, soprattutto in un difficile contesto socio-economico che caratterizza la Provincia di Reggio Calabria.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteSi fingeva un militare ed affittava appartamenti non suoi: arrestato 38enne
Prossimo articoloGiovinazzo, CAF presi d'assalto per il reddito di cittadinanza