Condividi

Puntato con un coltello in camera da letto, è quello che è accaduto a un piccolo di 15 anni, ma i fendenti raggiungono il materasso e poi l’armadio. In tutto – spiega il quotidiano Leggo – una ventina di colpi. Da parte della mamma.

Contro di lei il sostituto procuratore ha appena disposto l’avviso di chiusura delle indagini e presto la donna comparirà dinanzi al gup in veste di imputata con le accuse di minaccia e tentato delitto di lesioni personali, con le circostanze aggravanti di aver commesso il reato mediante l’utilizzo di un’arma e contro un discendente.

L’episodio – spiega il quotidiano – si sarebbe verificato lo scorso Giugno. Mentre la madre è in cucina a fare dei servizi decide che poi avrebbe fatto una passeggiata col figlio di 15 anni. “Ma il ragazzo, che è sul letto nella sua camera da letto, le risponde che non ne ha affatto voglia. Il giovane sta infatti passando il suo tempo curando i suoi hobby preferiti e non ha proprio voglia di uscire.

Al confermato diniego la donna prende un coltello da cucina e si precipita da lui; prima gli punta il coltello contro, dice l’accusa, poi inizia una serie di ripetuti colpi, una quindicina, che fortunatamente colpiscono il materasso del ragazzo provocando numerosi fori. Il ragazzo è infatti lestissimo a scansarsi ed evita così di essere colpito dai tanti fendenti scagliati dalla mamma. La donna è molto arrabbiata e alla fine colpisce anche un armadio e minaccia anche di colpire se stessa.”

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteFinto chirurgo finisce in manette, si scopre che è falso anche l'avvocato
Prossimo articoloMorta la maratoneta azzurra Maura Viceconte: si è suicidata in casa

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.