Famiglia nella seconda casa in Liguria scacciata dai vicini: “Ci contagiate”. Indagano i carabinieri

La rivolta dei residenti contro una famiglia “così ci contagiate, tornate a casa vostra”.

Una famiglia di piemontesi giunti in Liguria nella nella tarda serata di Venerdi presso la seconda casa di Ospedaletti (Imperia), è stata allontanata dai vicini.

Segnalazione prontamente partita, indagano i carabinieri della stazione del posto.

Secondo quanto ricostruito da numerosi quotidiani locali, i turisti sarebbero arrivati sul tardi, forse – si ipotizza – per evitare di dare troppo nell’occhio.

I vicini però, sapendo che l’abitazione era una seconda casa, hanno protestato convincendo i turisti ad andarsene: “Così ci contagiate, tornate a casa vostra”.

In tutto il weekend le forze dell’ordine hanno fatto posti di blocco ad hoc proprio per sorvegliare le strade verso la Riviera ligure e la montagna.

In Liguria sono stati numerosi i casi analoghi segnalati, soprattutto dai residenti che conoscono la popolazione locale: è facile immaginare che l’arrivo di proprietari di seconde case, con una allerta del genere, non passi inosservata.

A Sauze d’Oulx, provincia di Torino, invece il sindaco Mauro Meneguzzi ha invocato l’Esercito: “siamo il Comune dell’Alta Valle di Susa con il maggior numero di positività al Covid-19 e quasi 40 persone sono in quarantena obbligatoria domiciliare Comprendo la voglia di scappare dai centri urbani e rifugiarsi nella seconda casa in montagna, ma ciò non è accettabile. Tutti gli sforzi del nostro Comune, dove da quattro giorni non si rilevano nuove positività, non può essere vanificato dall’arrivo di persone esterne”.