Fase 2: “se i contagi risalgono, pronti a tornare al lockdown. Anche tra un mese”

Quanto durerà la fase 2 e c’è il pericolo di tornare alla quarantena?

In un’intervista a Repubblica il presidente Silvio Brusaferro ha usato toni molto cauti dopo il dpcm annunciato ieri dal premier Giuseppe Conte che ha allentato parecchio leggermente le misure di lockdown.

«Nella fase 2 bisogna agire secondo il criterio del ‘try and learn’: si fanno dei passetti avanti, si misurano gli effetti, si dà il via libera alle mosse successive», ha detto Brusaferro.

«Se si decidono troppe riaperture insieme e tornano ad esserci molti casi non si capisce dove si è sbagliato e bisogna richiudere tutto. Meglio procedere un pezzo alla volta, come un puzzle», sottolinea il presidente dell’Iss. «Se i contagi risalgono, siamo pronti a nuovi stop».

In merito al rischio di una nuova ondata a settembre, «in termini teorici potremmo averla anche tra un mese, se prendiamo sotto gamba le misure» avverte Brusaferro.

«In autunno inizierà una nuova stagione influenzale e circoleranno altri virus con sintomatologia simile. Il brutto tempo farà stare le persone in luoghi confinati, aumentando i rischi. Andrà intanto fatta una campagna di vaccinazione molto efficace contro influenza ed altre patologie