Condividi

SOS1307321Roma, 16 settembre 2013 – Il titolare del piu’ grande deposito giudiziario di Roma, sulla Casilina nei pressi del Gra, e’ stato arrestato all’alba di oggi dai Carabinieri, con l’accusa di aver fatto uccidere nel ’91 il suo socio in affari, Riccardo Germani. Si tratta di Renzo Valentini, accusato ora di essere il mandante dell’omicidio avvenuto il 27 gennaio del 1991 quando Riccardo Germani era stato atteso da due sicari per strada e poi raggiunto da quattro colpi di pistola.

I Carabinieri del gruppo di Frascati, diretti dal colonnello Luciano Magrini, al termine di un’indagine coordinata dalla Dda della Procura di Roma, sono riusciti a far luce sull’omicidio di Germani a 22 anni di distanza. Germani era infatti proprietario al 51% del deposito giudiziario sulla via Casilina nei pressi del Raccordo Anulare mentre Renzo Valentini aveva il restante 49% di quote. Lo scorso aprile gli investigatori di Frascati indagando sull’omicidio di un pregiudicato romano, Paolo Marfurt, avvenuto a Vermicino il 3 ottobre del 2012, sono venuti a conoscenza di nuovi elementi sull’omicidio Germani. S’e’ chiarito infatti che lo stesso Marfurt aveva preso parte all’omicidio di Riccardo Germani come uno dei due killer.

Grazie alle dichiarazioni di un indagato i Carabinieri hanno chiarito che l’altro killer era Maurizio Di Battista, soprannominato ‘er bengala’. Marfurt e Di Battista avevano agito la sera del 27 gennaio del ’91 su richiesta di Renzo Valentini che mirava a impossessarsi della proprieta’ del deposito giudiziario per ingrandirlo. Maurizio Di Battista e’ stato raggiunto da un’ordinanza di custodia cautelare in carcere dove e’ detenuto per altre ragioni. Per Valentini e Di Battista l’accusa e’ di omicidio in concorso con l’aggravante della premeditazione.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteControlli polstrada contro stragi sabato sera, patenti ritirate
Prossimo articoloDroga e materiale pedopornografico, arrestato