Fermati in strada spaccano il naso a due poliziotti. Agenti finiscono in ospedale

Budoni – Due poliziotti della polizia stradale di Siniscola sono stati aggrediti nella notte da tre persone, due uomini e una donna, che a un posto di blocco a Budoni si sono rifiutati di sottoporsi all’alcoltest.

Gli agenti sono finiti in ospedale a Olbia con trenta giorni di prognosi, ma prima sono riusciti a bloccare gli aggressori e a chiamare i rinforzi: i tre sono stati arrestati e si trovano ora in camera di sicurezza alla questura di Nuoro in attesa dal giudizio direttissimo.

Il fatto è successo dopo le due di notte mentre i due agenti svolgevano il loro lavoro a un posto di blocco.

All’arrivo dell’auto con a bordo i tre, gli uomini della Stradale li hanno fermati e subito dopo invitati a sottoporsi all’alcoltest, cosa che ha fatto infuriare tutti gli occupanti dell’auto che si sono scagliati sugli agenti con violenti pugni sulla faccia.

Anche se malconci gli agenti sono riusciti a reagire, immobilizzando i tre e chiamando i rinforzi.

Sul posto sono arrivati i colleghi della polizia stradale di Bitti, una volante del commissariato di Siniscola e i carabinieri di Torpé, che hanno infine arrestato gli aggressori.

Gli agenti, che operavano nell’ambito di un servizio predisposto dalla polizia stradale provinciale per il contrasto delle stragi del sabato sera, sono ancora ricoverati all’ospedale di Olbia e avrebbero riportato entrambi la rottura del setto nasale. (Ansa)

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche